Frattamaggiore, BIAGIO CHIARIELLO NUOVO COMANDANTE DEI VIGILI URBANI

fonte quotidiano ROMA Biagio Chiariello è il nuovo comandante della polizia municipale. Chiariello, che ha un prestigioso curriculum, è dal marzo 2011 comandante dei caschi bianchi di Sant’Antimo, ha fatto parte della Direzione investigativa antimafia – Centro Operativo Napoli Reparto investigazioni giudiziarie. E’ stato coordinatore delle investigazioni telematiche presso il ministero dell’Interno, direzione centrale, servizio Polizia postale e delle comunicazioni, “Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografìa Online” – Roma. Ha fatto parte del reparto investigativo della Ps presso la Questura di Roma, Squadra Mobile – IV Sezione, minori, pedofilia e violenze sessuali, reparto investigativo. Laureato in giurisprudenza ed in scienze delle investigazioni, avvocato, ha cominciato la sua attività presso il comando dei caschi bianchi di Sant’Antimo dove ha ricevuto una nota di “elogio” della Prefettura di Napoli in merito alle attività di repressione del fenomeno della propaganda elettorale abusiva nell’ambito delle consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio Comunale. Diverse sue operazioni hanno meritato pubblico riconoscimento come quello del Capo della squadra mobile della Questura di Roma nell’ambito di diverse operazioni antipedofilia tra cui quella denominata “Fiori nel Fango” che ha portato all’arresto di circa 40 pedofili. Riconoscimenti anche ad Avellino per la collaborazione all’operazione di Polizia tributaria di Avellino, nell’ambito dell’operazione congiunta di polizia denominata “Rakia”. E docente in diverse discipline e per conto di diversi enti tra cui l’Associazione italiana sicurezza ambientale nell’ambito della formazione di guardie ambientali volontarie e guardie zoofile. E per conto dell’associazione europea operatori polizia nell’ambito delle tematiche dei compiti di “Vigilanza stradale, venatoria, ambientale e zoofila”. L’altro giorno ha sottoscritto l’accordo per coordinare la polizia municipale di Frattamaggiore. Vincitore di concorso a Sant’Antimo, è stato capo dei caschi bianchi di diversi comuni tra cui Arzano e Calvizzano (su indicazione del prefetto: sta coordinando su indicazioni del viceprefetto la task force del Ministero finalizzata le operazioni dei roghi tossici, nei comuni di Qualiano, Marano, Villaricca e Calvizzano). A disposizione della Commissione prefettizia dopo lo scioglimento degli organi comunali e la sospensione di diversi componenti del comando di polizia municipale, il prefetto di Napoli, Carmela Pagano, lo ha nominato quale sovraordinato presso il Comune di Calvizzano, sciolto per infiltrazioni camorristiche.

NEWS CORRELATE